Apparecchi Lavacambi Automatici

Il cambio automatico è diventato uno dei principali accessori oggi desiderato da chi rinnova la propria autovettura o autoveicolo commerciale. Le principali case automobilistiche europee stanno iniziando a chiedere alla propria rete di assistenza il tagliando "lavaggio e sostituzione olio del cambio automatico".

Pertanto il lavacambi automatico è la chiave per nuove opportunità per officine e concessionari auto; Tecnoclima, con sede a Brugherio in provincia di Monza Brianza e operativa anche a Milano, vende proprio macchine lavacambi automatici computerizzate e multilingua per il lavaggio dei cambi automatici, che sono periodicamente soggetti a problemi nell’innesto delle marce. Spesso la causa di questi malfunzionamenti è dovuta alla presenza di sporcizia nel gruppo meccatronico, vale a dire nella centralina e nelle elettrovalvole del cambio.

Flussaggio e cambio dell’olio

Il lavaggio dei cambi automatici avviene con degli apparecchi lavacambi costituiti da pompe, filtri e valvole, che eseguono il flussaggio dell’olio e ne facilitano il ricambio. La manutenzione di questa componente delle vetture dovrebbe avvenire per lo meno ogni 50.000/60.000 chilometri e prevede il rilascio di un tagliando. A causa dell’uso della frizione e delle componenti meccaniche, si forma nell’olio il cosiddetto smeriglio, che può essere pericoloso nel momento in cui si deposita nelle elettrovalvole. L’officina Ford Tecnoclima mette a disposizione sia i propri macchinari lavacambi automatici per officine, sia uno staff di meccanici specializzati che si prendono cura delle automobili con professionalità e attenzione.

Perché il lavaggio del cambio automatico?

Richiedere il lavaggio mediante lavacambi automatici con regolarità consente di allungare di circa il 40% la vita del cambio. Questa operazione potrebbe anche essere svolta manualmente, ma grazie ai macchinari risulta più rapida e precisa. Le modalità e i tempi di esecuzione vengono valutati dallo staff in base alle caratteristiche della vettura e alle indicazioni della casa automobilistica.

Atf1 Atf2